fbpx
///LATTE PER VITELLI: QUALE SCEGLIERE?

LATTE PER VITELLI: QUALE SCEGLIERE?

L’offerta di latte per vitelli è molto ampia e variegata. Per cercare di fare un po’ di chiarezza elenchiamo di seguito quali sono i pro e i contro dei vari tipi di latte che si trovano in commercio e in quale contesto sarebbe più opportuno utilizzarli.

Latte di vacca:

Normalmente si tratta di latte di scarto o primo latte.

PRO:

  • contiene caseina che caglia in abomaso e conferisce un effetto plastico che migliora l’aspetto dei vitelli

CONTRO:

  • proviene da vacche diverse ed è quindi di qualità variabile
  • la presenza di caseina implica una digestione lenta, adatta a uno svezzamento tradizionale/tardivo
  • contenendo caseina un’errata gestione della temperatura di somministrazione può causare problemi digestivi che si traducono in feci molli e diarree

Latte in polvere:

Latte succedaneo con latte scremato in polvere (60-50%):

PRO:

  • sono alimenti “spray” istantanei e solubili in acqua calda con diverso apporto di proteine e grasso
  • contiene caseina che caglia in abomaso garantendo un effetto plastico che migliora la conformazione dei vitelli
  • è un alimento controllato per quanto riguarda i titoli e la qualità

CONTRO:

  • comporta uno svuotamento gastrico lento e quindi adatto a uno svezzamento tradizionale/tardivo

Latte succedaneo con latte scremato in polvere a basse concentrazioni (<30%):

PRO:

  • è un prodotto che unisce le caratteristiche degli alimenti con latte e senza latte
  • permette di utilizzare elevate concentrazioni

CONTRO:

  • nel cartellino il latte non è la prima voce

Latte succedaneo senza latte:

Contiene materie lattiero casearie raffinate come ad esempio le sieroproteine del latte e proteine di concentrati vegetali come soia, patata e pisello. Possono essere a base di:

  • siero (siero proteine + lattosio + ceneri)
  • WPC (siero proteine concentrate) permettono titoli più elevati

PRO:

  • sono alimenti ad altissima digeribilità e garantiscono performance simili o anche migliori ai latti tradizionali
  • non contengono caseina, garantiscono uno svuotamento gastrico rapido e una maggiore propensione all’assunzione di alimento solido
  • devono essere riscaldati, ma non contenendo caseina offrono un margine di errore nella procedura di preparazione più ampio
  • sono particolarmente adatti ad uno svezzamento precoce

CONTRO:

  • non contengono caseina e dunque non conferiscono l’effetto plastico

Per un accrescimento veloce ed efficace scopri Latte Crescita che grazie ad un alto contenuto di proteine e grassi fornisce la nutrizione più adeguata per una partenza ottimale!

 

Ti è piaciuto l’articolo? Iscriviti alla newsletter Cortal per ricevere altri approfondimenti:

www.cortal.it/newsletter/

Print Friendly, PDF & Email
2019-06-06T15:36:36+01:0019 Dicembre 2018|Alimentazione|